PERCHÉ LA TERAPIA ENDOCRINOLOGICA PNEISYSTEM® È PIÙ EFFICACE?

Utilizza la medicina convenzionale accademica quando necessario, ottimizzando la posologia del farmaco, puntando a limitarne gli effetti collaterali.

Parallelamente si avvale, quando indicato, della fitoterapia, medicina omeopatica ed omotossicologica, low dose medicine, integrazione e nutraceutica.

Nella visita Pneisystem® viene sempre inclusa una consulenza di nutrizione ottimale in funzione della patologia da trattare e dell’identità psicobiologica del paziente.

Vengono anche insegnate semplici tecniche di gestione dello stress, indispensabili per il successo terapeutico.

Patologie Trattate

DISTURBI DELLA SFERA ENDOCRINA FEMMINILE

Ciclo mestruale

Menopausa

Ipertricosi

Irsutismo

Alopecia androgenetica

Osteopenia &  Osteoporosi

DISTURBI DELLA SFERA ENDOCRINA MASCHILE

Andropausa

Prostatiti

Patologie prostatiche

Eiaculazione precoce

Disturbi del desiderio sessuale

PATOLOGIE DELLA SFERA IMMUNITARIA

Allergie

Artrite reumatoide

Celiachia

Retto colite ulcerosa

Morbo di Crohn

Diabete

LES

Ipersensibilità chimica multipla (MCS)

Disbiosi intestinale/Intolleranze alimentari

INFERTILITA’ MASCHILE E FEMMINILE

Gli strumenti di cui mi avvalgo

GESTIONE DELLO STRESS

Il metodo Pnei System® studia a fondo la modalità di vedere e percepire la realtà, concetto espresso chiaramente dall’identità psicobiologia o affettivo cognitiva. Non solo gli eventi ma soprattutto la “lettura” degli eventi possono produrre patologie gravi e croniche.

L’attivazione dei sistemi dello stress con le relative conseguenze, è legata non solo all’evento ma soprattutto alla modalità di lettura dell’evento; da oltre vent’anni si parla di stress rating scale non tanto in funzione della “gravità dell’evento stressante” ma anche della reazione individuale all’evento stressante.

Da una vasta sperimentazione risulta che ad una determinata modalità di lettura della realtà e degli eventi si associa una peculiare e specifica modalità psico-comportamentale che si correla con un ottimo margine di prevedibilità alla comparsa di determinate sindromi o patologie.

L’identità psicobiologica, ovvero la modalità di lettura della realtà, si associa a fisiologia e comportamenti e sintassi interiori che, correttamente interpretati, possono essere revisionati ed equilibrati.

Questo il compito del “coaching” in chiave Pnei e dei semplici ed efficacissimi strumenti, mutuati dalle più evolute tecniche di Psicologia Energetica, che vengono forniti all’operatore perché “guidi” il suo paziente verso uno stato di potenziamento interiore, di fiducia nella possibilità di guarigione, di affrancamento da sistemi di credenze limitanti e quindi, in una parola, gli garantiscano l’accesso a spazi interni vasti e caratterizzati da leggerezza e positività.

NUTRIZIONE ANTINFIAMMATORIA E ANTIOSSIDANTE

Corretta associazione dei cibi, rapporto tra immunità intestinale e cibo,dieta personalizzata e soprattutto rapporto tra stress e assunzione di cibo.

Questi i presupposti della terapia nutrizionale in chiave PNEI System si suggerisce l’utilizzo di acqua alcalina ionizzata.

NUTRACEUTICA E INTEGRAZIONE

Il termine Nutraceutica nasce dalla fusione di “Nutrizione” e “Farmaceutica” e si riferisce allo studio di alimenti e integratori che hanno una funzione benefica sulla salute umana.

Gli alimenti nutraceutici vengono comunemente anche definiti alimenti funzionali, pharma food o farmalimenti. Le sostanze nutraceutiche sono normalmente derivate dalle piante, dagli alimenti e da fonti microbiche.

Esempi di nutraceutici sono i probiotici, gli antiossidanti, gli acidi grassi polinsaturi (omega-3, omega-6), le vitamine e i complessi enzimatici. Possono essere assunti anche sotto forma di integratori alimentari in formulazioni liquide, in compresse o capsule.

OMOTOSSICOLOGIA ITALIANA E TEDESCA

Alcuni hanno definito l’Omotossicologia “Omeopatia del 2000”, altri vi hanno visto il punto d’incontro tra il geniale empirismo di Hahnemann, l’affascinante filosofia medica orientale e il rigoroso scientismo occidentale imperniato sulla sperimentazione oggettiva.

In estrema sintesi, l’Omotossicologia, pur affondando le sue radici nell’Omeopatia classica, volge lo sguardo alla moderna Fisiopatologia e a questa si rifà in sede di diagnosi, tornando però ad avvalersi di sostanze preparate secondo i canoni della farmacopea omeopatica in sede di terapia.

Oggi, a 50 anni dalla nascita dell’Omotossicologia, appare chiaro il grande contributo portato da Reckeweg alla Scienza medica: essere riuscito ad integrare, in un’unica visione, i principi di Hahnemann ed i paradigmi della moderna Medicina.

Grazie all’Omotossicologia, possiamo dire, l’Omeopatia è finalmente uscita dal fiero e superbo isolamento in cui l’avevano fatta precipitare gli stessi omeopati per confrontarsi, finalmente e ad armi pari, con la Medicina Accademica, trovando con questa un punto d’incontro, un linguaggio comune.

TERAPIA LOW DOSE

Evoluzione terapeutica modernissima, a cavallo tra biochimica e biofisica molecolare, la terapia low dose consente di utilizzare bassissimi dosaggi di ormoni, citochine e neurotrasmettitori come segnali biologici.

Le quantità utilizzate sono nell’ordine di nano-picogrammi, dosaggi ai quali tali sostanze vengono fisiologicamente prodotte dall’organismo. Le molecole segnale così somministrate sono del tutto prive di effetti collaterali e posseggono pertanto importanti proprietà terapeutiche.

Di recente il premio Nobel per la medicina Prof Luc Montagnier ha trattato l’argomento delle terapie low dose in simposi e conferenze.

FITOTERAPIA

E’ un sistema di cura che utilizza i principi attivi e le sostanze presenti nelle piante.

La Fitoterapia, che si differenzia nettamente dall’erboristeria tradizionale, si bassa sulla somministrazione di preparati ottenuti da piante intere o da parti di esse, titolati e standardizzati in principi attivi, alcuni dei quali presenti anche in Farmacopea Ufficiale.

Per numerose piante e derivati esiste inoltre il problema della tossicità, effetti collaterali e interazioni con altri farmaci, come ben documentato dalla letteratura scientifica, e per questo è nato anche un sistema di fitosorveglianza gestito dall’Istituto Superiore di Sanità.

MEDICINA CONVENZIONALE ACCADEMICA

In generale il termine viene usato per indicare i metodi terapeutici della medicina accademica.

Il trattamento allopatico, può essere necessario per il paziente e va somministrato secondo parere medico – specialistico.

AGOPUNTURA

E’ una branca della Medicina Tradizionale Cinese, consiste nella stimolazione cutanea di determinate zone cutanee (agopunti) mediante l’infissione di sottilissimi aghi sterili.

L’infissione degli aghi e la stimolazione cutanea attivano processi neuronali e biochimici che provocano profonde modificazioni del sistema nervoso, endocrino e immunitario.

L’agopuntura varia in base all’approccio del terapeuta, che può essere Tradizionale (funziona influenzando la forza vitale che scorre nel corpo attraverso i vasi sanguigni, detta anche Qi) o Moderno (si basa sulla convinzione che l’agopuntura raggiunga il suo effetto attraverso il sistema nervoso, nonchè attraverso il sistema immunitario ed endocrino) o basato su punti e zone particolarmente sensibili, (punti la cui pressione scatena dolore percepito anche in zone distanti dal corpo).

Maria Corgna

info@mariacorgna.it

+ 39 3929529821

CENTRO PNEISYSTEM PORTUENSE

Via Portuense 476 - 00149 Rm

CENTRO PNEISYSTEM TEULADA

Circ.ne Clodia, 129 - 00195 Rm

Privacy Policy

Cookie Policy